Abruzzo Trail 2023 MAGS Experience: Emozioni dal Mare Adriatico al Gran Sasso

MAGS Abruzzo Trail 2023: il percorso

Dove

Abruzzo

+

Distanza

330 km

Partenza

Pineto

Dislivello

5700 m D+

Arrivo

Pineto

Terreno

61% asfalto
39% sterrato

Tempo di percorrenza

3 giorni

Scarica la traccia!

Iscriviti alla Newsletter e scarica la traccia di questo percorso!

Vuoi scaricare la traccia di questo viaggio/percorso? Inserisci nome e mail (iscrivendoti così alla Newsletter di Cyclo Ergo Sum) e scarica il file GPX del percorso/viaggio dal pulsante di download che ti apparirà.

Inserisci il tuo nome, la tua mail e acconsenti al trattamento dei tuoi dati in conformità alla Privacy Policy. Poi controlla la casella mail (anche lo spam) per attivare definitivamente la tua iscrizione alla Newsletter.

Letture consigliate

 

MAGS Experience Abruzzo Trail 2023: non finiscono mai le emozioni

Sovente si pensa ai trail come a delle corse contro il tempo, in cui bisogna macinare chilometri e dislivello, per arrivare prima possibile, per superare i propri limiti e attraversare zone che difficilmente avresti scelto di pedalare.

Con il MAGS Abruzzo Trail 2023 non è tanto l’aspetto sportivo o competitivo ad emergere, quanto quello spettacolare e di immersione totale nella natura e nella cultura locale.

Un percorso gravel con varianti MTB a scelta dei partecipanti, per scoprire le bellezze dell’Abruzzo dal Mare Adriatico al Gran Sasso (ecco spiegato l’acronimo di MAGS). Nel mio caso ho scelto il percorso gravel di 330 chilometri e 5.700 metri di dislivello, affrontato in assetto bikepacking in tre giorni anche piuttosto tosti e rapidi, ma che comunque mi hanno permesso di apprezzare tutte le sezioni e gli splendidi panorami, oltre ai passaggi tecnici e i singletrack proposti dagli organizzatori.

Un primo giorno di allontanamento dall’arsura e dall’afa dell’Adriatico verso la freschezza del lago di Campotosto, un secondo di passi e valichi con culmine al Rifugio Racollo nel cuore della piana di Campo Imperatore e un terzo con passaggio nelle tre città iconiche d’Abruzzo (Rocca Calascio, Santo Stefano di Sessanio e Castel del Monte) e rientro alla costa. Il tutto condito da scrosci inarrestabili, profumo di conifere, prodotti tipici, abbuffate di arrosticini e tanti sorrisi lungo il percorso.

Lungo l’itinerario ho trovato sia campeggi che strutture, non ho mai avuto problemi nel reperire cibo e soprattutto acqua, di cui i parchi naturali abruzzesi sono ricchi. La mia bici in assetto bikepacking – con borsa sottosella, borsa manubrio, borsa telaio, borse alla forcella e nella zona cockpit, dal peso di 25 chili circa di cui ti parlo in questo articolo – la mia Salsa Fargo è una adventure bike con geometrie simili a una gravel e rapporti MTB, con copertoni da 29 pollici e sezione da 2,25. Inoltre la tassellatura è generosa, per resistere alle strade sterrate più ostiche.

L’Abruzzo Trail è un evento unsupported ma organizzato col cuore: gli organizzatori sono presenti sul territorio per assistere e far trovare ristori a sorpresa, veramente molto graditi. La sensazione è che anche gli altri partecipanti si siano divertiti, abbiano scoperto nuove terre e portato a casa un ricordo indelebile dell’Abruzzo.

MAGS Abruzzo Trail 2023: primo giorno

Scappare dalla calura, dalla confusione e dall’afa del lungomare. Questo è stato l’unico imperativo categorico della prima tappa del MAGS Abruzzo Trail 2023. E così è stato, seguendo la traccia magistralmente costruita dal team organizzatore del trail.

Un treno compatto di 200 partecipanti si è lasciato alle spalle il Camping Internazionale Torre Cerrano a Pineto, per risalire il corso del fiume Vomano tra sterrate, single-track nel fango e strade secondarie, fino a Montorio al Vomano.

Arrivati alla piccola cittadina, dopo un abbondante “rimpizzo” (uno spuntino) a base di prodotti locali caldi di forno, è iniziata la temuta ma in realtà molto piacevole salita di 30 chilometri sulla poco trafficata Strada Statale 80 del Gran Sasso d’Italia, che corre di fianco al fiume Vomano e allo splendido Lago Piaganini. Tra alcuni tratti ombreggiati e altri aperti sulla splendida valle da risalire, siamo giunti alla Diga del lago di Campotosto.

Dopo un ultimo tratto lungolago, le ultime energie sono state spese per scalare la rampa verso l’Agricamping Cardito, che ci ha accolti con birra fresca e bruschette, una doccia calda, un posto tenda e una luculliana cena ai sapori d’Abruzzo, il tutto con una splendida vista sul lago sottostante, la perfetta conclusione di una tosta ma strepitosa giornata sul MAGS Abruzzo Trail.

MAGS Abruzzo Trail 2023: secondo giorno

Forse una delle tappe più impegnative da quando pedalo: ecco il riassunto di questa seconda giornata sul MAGS Abruzzo Trail 2023. Non è da tutti i giorni pedalare 110 chilometri e percorrere 2.400 metri di dislivello, quantomeno non per me.

Ma l’Abruzzo e le sue bellezze permettono di superare i propri limiti. Al mattino si riparte dall’Agricamping Cardito insieme ai nuovi compagni di viaggio Tonio e Tamara Lunger, prima sul piacevole lungolago e poi iniziando a salire in corrispondenza del borgo di Mascioni, per poi ridiscendere, con una vista mozzafiato, a Capitignano.

Da qui è nuovamente salita, immersi nel profumo dei boschi, fino all’iconico Valico delle Capannelle, porta di accesso al Vasto e ad Assergi. Ma non per noi: gli ideatori del MAGS ci fanno scendere a L’Aquila, per un inchino alla città che rinasce dopo la tragedia del 2016.

Dopo la meritata pausa pranzo tra le vie ricostruite dell’Aquila, un passaggio davanti al Castello, in Piazza Duomo e di fianco alla splendida Basilica di Santa Maria di Collemaggio, si ricomincia a salire, per Paganica, Filetto e ancora su, fino a quota 1.700 metri.

Un ultima sgambata nella valle e ritroviamo l’asfalto nei pressi di Rifugio Racollo, dove potremo godere di una doccia, una cena indimenticabile e un caldo letto per riprendere le energie da spendere il terzo giorno di MAGS Abruzzo Trail.

MAGS Abruzzo Trail 2023: terzo giorno

Il terzo giorno sul MAGS Abruzzo Trail inizia con una splendida alba al fresco del Rifugio Racollo, circondati dal Centenario, dal Corno Grande e de quello che è conosciuto ai più come il Tibet d’Italia, la piana di Campo Imperatore.

Rivestite le bici delle loro borse bikepacking, abbandoniamo la piana per deviare su sterrato, prima su una ripida salita e poi in cresta, a planare verso Santo Stefano di Sessanio e Rocca Calascio, in una cornice indimenticabile di verdi accesi e fiori variopinti che colorano l’altopiano.

Il passaggio sotto Rocca Calascio ha sempre il suo fascino, così come la discesa che conduce sotto al terzo borgo di questa terza giornata, Castel del Monte, da raggiungere con un’impegnativa ma piacevole salita. Nel borgo è d’obbligo una sosta per ricaricare le energie con un ottimo panino, prima di proseguire in salita.

Un singletrack divertentissimo in discesa e l’ultima vera grande salita del trail conducono alla Cannatina, spettacolare punto di scollinamento da dove si può ammirare tutta l’area collinare e la piana fino al mare di Pescara.

In un batter d’occhio si perde quota, pedalando spediti tra le colline, fino a raggiungere Pescara e la Ciclovia Adriatica, per un ultimo tratto rilassante tutto su ciclabile, riconquistando il profumo del mare e delle pinete della costa, fino a Torre Cerrano per poter stappare la birra dei finisher. Termina così il MAGS Abruzzo Trail 2023.

E tu, hai voglia di vivere queste esperienze sul MAGS Experience Abruzzo Trail 2024?

Vuoi vedere il video-racconto dedicato al MAGS? Eccolo, a puntate!

Ultimo aggiornamento prodotti Amazon: 2024-04-23 / Cliccando sul Link di affiliazione dei prodotti contribuisci gratuitamente alla crescita di questo progetto / Immagini da Amazon Product Advertising API

Restiamo in contatto!

Ti potrebbe interessare…

Impronte e i racconti di Girovaganzo stregano l’Upcycle

Impronte e i racconti di Girovaganzo stregano l’Upcycle

Siamo tornati da Upcycle con Impronte e i racconti di Girovaganzo Ebbene sì, ho preso parte ancora una volta a Bike Travellers, la serie di incontri con viaggiatori e viaggiatrici all'Upcycle Bike Cafè. Con me in Upcycle, dove ero presente in qualità di curatore di Impronte, ha animato la serata...

leggi tutto

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla newsletter!

Affamato/a di storie, racconti, articoli, news, tracce e altro dal mondo del cicloturismo?

Iscriviti alla frizzante newsletter di Cyclo Ergo Sum, ti arriverà fresca fresca nella casella di posta!

Inserisci il tuo nome, la tua mail e acconsenti al trattamento dei tuoi dati in conformità alla Privacy Policy. Poi controlla la casella mail (anche lo spam) per attivare definitivamente la tua iscrizione alla Newsletter.

 

Sulemanyyy! Controlla la tua posta (anche lo spam) e attiva la tua iscrizione alla Newsletter tramite il link fornito.

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi post

Condividi questo post sui social!